2021,LA RINVICITA DEI MICROINFLUENCER

2021,LA RINVICITA DEI MICROINFLUENCER

Il 2021 sarà l’anno della rivincita e sviluppo dei micro-influencer. Lo dichiara Kali Ridley Product Marketing Manager a Google, spiegando che il mercato degli influencer inizia ad essere saturo e diventa sempre più difficile individuare le persone giuste per rappresentare il proprio prodotto, brand o marchio. I micro-influencer, con una audience tra le 1000 e 100 mila persone, anche se hanno seguiti più piccoli, hanno community più attente e fidelizzate e di conseguenza sono in grado di creare messaggi davvero in sintonia con i loro fan. [https://www.thinkwithgoogle.com/future-of-marketing/digital-transformation/2021-marketing-predictions/] I dati forniti dalla nostra piattaforma SocialIndex confermano questo trend. Ad esempio, nel settore TRAVEL, i micro influencer italiani costituiscono circa il 90.8% del totale e il loro engagement rate medio è del 3.64% contro il 3% registrato per le star e le megastar. Lo scenario è il medesimo nel settore FOOD, sempre relativamente agli influencer di casa nostra.  Per le aziende individuare il giusto micro-influencer può essere un percorso più complesso, rispetto alla scelta dei big, perché il processo di selezione necessita di più informazioni analitiche per poter valutare e misurare il potenziale dei diversi candidati e centrare la giusta scelta. La piattaforma SocialIndex di Extreme è nata proprio per fornire i dati necessari per poter valutare e selezionare in modo corretto il giusto influencer rispetto ai propri obiettivi. Specializzata sugli influencer italiani di diversi settori possiede un catalogo di profili che spazia dai micro ai mega, con uno storico di analisi che parte dal 2016 fino ad oggi.